Desam

Desam Ingegneria e Ambiente s.r.l.

DESAM ingegneria e ambiente s.r.l. (DESAM) ha acquisito negli anni particolare esperienza nelle tematiche legate alla comunicazione agli stakeholder attraverso incontri, report ambientali, relazioni tecniche periodiche, incontri pubblici di concertazione legati alle problematiche territoriali dovute alla presenta di impianti di smaltimento, trattamento dei rifiuti e costruzione di infrastrutture. DESAM è attiva nell’organizzazione di corsi di formazione e workshop dedicati a tecnici specialistici in campo ambientale e ingegneristico geotecnico. L’approccio multidisciplinare che caratterizza il team di esperti che la compone, ha via via portato ad un interesse crescente sulla gestione sostenibile del territorio attraverso lo sviluppo di tecniche innovative legate al settore delle bonifiche e dei rifiuti.

Lo scorso settembre ha presentato, insieme a partner italiani e sloveni, nel Bando di finanziamento INTERREG V-A Italia Slovenia, Asse prioritario 1 “promuovere le capacità innovative per una maggiore competitività dell’area; obiettivo specifico: migliorare la cooperazione tra i soggetti chiave al fine di promuovere il trasferimento di conoscenze e le attività innovative nei settori chiave dell’area”, il progetto “SLOWENICE impianti di lagunaggio per il fitorimedio del percolato da discarica in Slovenia e Italia”.
DESAM è socio fondatore della Rete per la Sostenibilità Agroalimentare con competenze multidisciplinari (con partecipazione di Agronomi, Paesaggisti, Ingegneri Ambientali, Chimici e Dottori Ambientali) e presenza in tutto il territorio nazionale (www.vinisostenibili.com). I tecnici della rete svolgono attività di consulenza sui temi della sostenibilità in campo vitivinicolo, promuovendo l’implementazione dei disciplinari di viticoltura sostenibile predisposti dal Ministero dell’Ambiente.

DESAM fa parte di un network legato al mondo accademico, attraverso il quale è in grado di offrire soluzioni innovative e all’avanguardia nel campo della protezione, riqualificazione e gestione dell’ambiente; collabora con l’Università Ca’ Foscari di Venezia ed è sponsor del Master di II livello in Caratterizzazione e Risanamento Ambientale.
DESAM ingegneria e ambiente, socio fondatore della rete “vini sostenibili” (www.vinisostenibili.com), svolgerà nel progetto il ruolo di coordinatore operativo delle attività e avrà ruolo attivo nei tavoli tecnici finalizzati alla predisposizione del PAGO.

VISITA IL SITO WEB

PROiNOS | Coltivare la sostenibilità

Paolo Criscione

Laureto in Scienze Ambientali, con esperienza ventennale nel campo della contaminazione di suoli, sottosuoli, sedimenti e acque di falda; Membro di AssIEA (associazione italiana esperti ambientali), Vice-Direttore del Master di II Livello in “Caratterizzazione e risanamento di siti contaminati” organizzato dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, dal 2010 docente e coordinatore del Modulo 7: Tecniche di Bonifiche di Siti contaminati.
Dal 2000 è stato Project Manager di diversi Progetti di certificazione ambientale (ISO 14001 e EMAS) per importanti realtà industriali e territoriali. Responsabile Divisione Ambiente di DESAM dal 2016; ha frequentato il Corso VIVA “La sostenibilità nella vitivinicoltura in Italia” e ulteriori corsi introduttivi e di aggiornamento nel corso del 2015 e 2016. E’ Presidente della Rete Vinisostenibili che raccoglie aziende e professionisti specializzati in sostenibilità nel campo agroalimentare.

PROiNOS | Coltivare la sostenibilità

Antonio Stifanelli

Economista, ha ricoperto più volte incarichi direzionali e presidenziali in Società Pubbliche e Organismi Nazionali ed Europei. Consulente in varie realtà societarie per Controllo di Gestione, Sviluppo Organizzativo e Piani Industriali. Dal 2000 al 2005 è stato Direttore Generale di Federambiente ora Utilitalia, associazione di categorie delle aziende operanti nel settore ambientale
Conoscitore del mondo vitivinicolo di lunga data: ha rivestito cariche in qualità di Presidente del Collegio Sindacale e Revisore Contabile D.M. 12/04/1995 nei seguenti organismi: Cantina di Bardolino, Cantina Sociale di Noale, Cantina Sociale Premaore, Consorzio Cantine Marca Trevigiana. Attualmente è nel collegio Sindacale e Revisore dei Conti per la Cantina Marca Trevigiana e Cantina sociale di Premaore.

PROiNOS | Coltivare la sostenibilità

Maria Dei Svaldi

Architetto e tecnico ambientale, con esperienza ventennale nel campo del monitoraggio ambientale; Dal 2007 ad oggi, in qualità di consulente / libero professionista coordina attività di caratterizzazione su aree pubbliche contaminate, studi di impatto ambientale, piani di controllo presso impianti di trattamento / smaltimento dei rifiuti e ha condotto attività di verifica su aree di Discarica abusive.
Dal 2013 è docente a contratto, membro del collegio docenti c/o l’Università di Ca’ Foscari di Venezia per il Master di II livello in Caratterizzazione e risanamento di siti contaminati (di cui coordina il Modulo “Discariche”).
E’ membro del Comitato Tecnico Terreni Contaminati (CTTC), un think tank multidisciplinare, formato da 150 esperti, istituito a fine 2013 su richiesta della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati.
Ha frequentato il Corso VIVA “La sostenibilità nella vitivinicoltura in Italia” e ulteriori corsi introduttivi e di aggiornamento nel corso del 2015 e 2016. E’membro della Rete Vinisostenibili che raccoglie aziende e professionisti specializzati in sostenibilità nel campo agroalimentare.

PROiNOS | Coltivare la sostenibilità

Nicola Ceporina

Architetto, si laurea nel 2001 improntando gli studi prevalentemente su materie a carattere ambientale e di valutazione di impatto ambientale; più che decennale esperienza nel settore dei materiali da costruzione con particolare attenzione al settore geotecnico e di ingegneria ambientale. Ha frequentato il Corso VIVA “La sostenibilità nella vitivinicoltura in Italia” ed è socio affiliato della Rete Vinisostenibili.

PROiNOS | Coltivare la sostenibilità

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l’Europa investe nelle zone rurali

Materiale informativo finanziato dal Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020
Organismo responsabile dell’informazione: Cantina Sociale di Orsago soc.coop.agr
Autorità di gestione: Regione del Veneto – Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste